sabato 22 settembre 2007

Panna cotta al caffè

Spero che questa ricetta possa piacere al padre di Benedetta, che ama i dolci al cucchiaio!

Con questa dose si riempiono circa 10 stampini monoporzione

1 litro di panna fresca liquida
2 tazzine di caffè espresso
140 gr. di zucchero a velo
1 cucchiaino di estratto di vaniglia (facoltativo)
6 fogli di gelatina (12 gr.)

Premetto che con queste dosi la panna cotta viene piuttosto "morbida". Io l'ho fatta così perchè ne preferisco la consistenza, ma ho avuto un pò di difficoltà a sformarla. Per bicchieri o coppette va benissimo, ma consiglio a chi voglia usare delle formine di aumentare un po' la quantità di colla di pesce.
Portare a ebollizione la panna, lo zucchero e il caffè, mescolando continuamente per evitare la formazione di grumi. Nel frattempo far ammorbidire i fogli di colla di pesce immergendoli in acqua fredda. Una volta giunta a ebollizione, lasciare la panna sul fuoco ancora 2 minuti, dopodichè spegnere e versarvi i fogli di gelatina strizzati. Continuare a mescolare finchè la gelatina non sarà del tutto sciolta, quindi versare nello stampo scelto, lasciando raffreddare prima a temperatura ambiente, poi in frigo per almeno 6 ore.

20 commenti:

benedetta ha detto...

Grazie Roberta per aver cercato di accontentarmi subito in quello che ti avevo richiesto. Sicuramente a mio padre piacerà questa panna cotta perchè è un grande consumatore di caffè. La ricetta è oltretutto piuttosto facile da eseguire e spero quindi di non avere problemi. Ciao Benedetta

willycoyote ha detto...

Sembra eccezionale. Adoro i cremini anche se non dovrei neanche guardarli. Forse farò un'eccezione. ciao Guglielmo

nightfairy ha detto...

Adoro la pannacotta, poi l caffé: un toccasana!Buona domenica :)

alberto ha detto...

Deve essere proprio come la panna cotta che si mangia di solito al ristorante. Ma vuoi mettere farsela in casa e per di più al caffè? Una vera tentazione.Alberto

max - la piccola casa ha detto...

Bello questo blog, complimenti! l'ho scoperto oggi tramite il gambero ma mi sa proprio che passero spesso!!

Jelly ha detto...

Non ho mai provato la panna cotta al caffè, ma l'idea mi incuriosisce. Compimenti per questo blog! Mi piace molto. Ripasserò sicuramente. Se ti va, vieni anche tu a trovarmi.

Fiore Della ha detto...

Pare buono! Proverò! Hai qualcosa da proporci sui Crostoni/Bruschette? Grazie

fabio ha detto...

Ultimamente stai proponendo una tentazione dopo l'altra....Questa poi è un'idea fantastica. La proverò? Penso proprio di si. Fabio

benedetta ha detto...

Ho preparato questa panna cotta. Ti dirò che non l'ho messa negli stampini, ma per comodità l'ho messa in coppette. Il risultato è stato decisamente ottimo. Mio padre ne ha mangiato due porzioni e ha apprezzato veramente. Anche gli altri. Anche io. Ciao. Benedetta

Franz ha detto...

Golosissima!!! Franco

Roberta ha detto...

A Willycoyote: Ogni tanto bisogna concedersi un'eccezione ;-)

A nightfairy: anche io adoro entrambi e ti assicuro che l'accostamento è favoloso!

A Alberto: è una ricetta veramente facile e veloce, dà un sacco di soddisfazione!

A Max: benvenuto!

A Jelly: grazie per i complimenti, ora passo a trovarti!

A Fabio e Franz: provatela, è così facile!

A Benedetta: Benissimo, sono felice che siate tutti rimasti soddisfatti dal risultato!

federica ha detto...

Una goduria per gli occhi e il palato. Complimenti Federica

rosanna ha detto...

Veramente eccezionale! Rosanna

vera ha detto...

Mamma mia, che goduria! Non avevo mai visitato il tuo blog, ma lo trovo veramente consono al suo nome. Lo visiterò spesso. Vera

vera ha detto...

Mamma mia, che goduria! Non avevo mai visitato il tuo blog, ma lo trovo veramente consono al suo nome. Lo visiterò spesso. Vera

vera ha detto...

Mamma mia, che goduria....Non avevo mai visitato il tuo blog, ma lo trovo veramente consono al suo nome. Lo visiterò spesso. Vera

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

imparato molto

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good